Inchiesta Easy Money: Tarana (Copra) libero, Martelli scagionato

Sono emersi sviluppi per quanto riguarda l’inchiesta denominata Easy money che aveva portato all'arresto dell'assessore alla Scuola del comune di Parma per un presunto giro di tangenti. Mauro Tarana, amministratore della società di ristorazione piacentina Copra, che aveva in appalto le mense di Parma, e Antonio Martelli, titolare di un’impresa edile, sono stati scarcerati. Entrambi indagati di corruzione, secondo l'iniziale quadro accusatorio avrebbero pagato tangenti all’assessore Giovanni Paolo Bernini in cambio di appalti e favori. I due si sono sempre dichiarati innocenti. 

Radio Sound

Per quanto riguarda l'imprenditore Martelli, inoltre, la sua posizione si è successivamente definita in senso per lui decisamente positivo dopo l'annullamento della misura cautelare a suo carico da parte del Tribunale del Riesame d Bologna: "Non è stato evidenziato un rapporto certo tra le dazioni e quelli che sembravano essere favori" ha dichiarato il procuratore capo di Parma (ed ex procuratore di Piacenza) Gerardo Laguardia precisando che nei suoi confronti è stata la stessa Procura a chiedere l'archiviazione e si è ora in attesa del provvedimento del gip.